NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Theodore Twombly style - Her

  • Personaggio: Theodore Twombly
  • Interprete: Joaquin Phoenix
  • Film: Her
  • Occorrente:
    - pantaloni a vita alta metà '800 marroni;
    - camicia chiara o rossa con collo alla coreana;
    - giacca slim fit anni '60 ocra;
    - scarpe allacciate scamosciate beige;
    - occhiali tartarugati;
    - cellulare.

Scritto da Francesca Apostolico

Joaquin Phoenix, Theodore Twombly
Her, Spike Jonze, 2013

Il passato è solo una storia che raccontiamo a noi stessi



È stata una bellissima sorpresa vedere Her e condividere tutte le scelte cromatiche e stilistiche del costumista Casey Storm.

 


Ci troviamo in un futuro non troppo lontano, con una tecnologia avanzatissima, ambienti grandissimi e un timido scrittore di lettere di committenza che si innamora di un nuovo sistema operativo.
 

Cy Twombly, Lepanto VIII, 2001
 

Quando ho sentito che il protagonista si chiama Theodore Twombly ho pensato subito al pittore Cy Twombly e ho pensato che il regista Spike Jonze volesse in qualche modo rievocarlo, ed effettivamente riguardando le sue opere, i colori dell'abbigliamento di Joaquin Phoenix sono proprio quelli! La camicia rossa, i pantaloni marroni anche la camicia a quadri con le righe viola... solo un costumista può farsi tutte queste... come dire... "pippe mentali"!
 

Un'illustrazione di Theodore Roosevelt
durante la guerra ispano-americana
 

Ma nella realtá l'unica cosa che il regista vuole ricordare è Theodore Roosevelt, nome per cui Storm comincia la ricerca di pezzi di abbigliamento d'epoca.
 


Nasce così la bella idea dei pantaloni di metà '800 a vita alta combinati a giacche slim fit degli anni '60 e colori tipici degli anni '70. Il mondo che creano Storm e Jonze é basato sul togliere anziché mettere: spariscono quasi del tutto i colletti e rever, non ci sono cinture, neanche jeans, non ci sono completi da lavoro ne cravatte; anche le tipologie delle stoffe sono ridotte all'essenziale, troviamo solo filati naturali per scongiurare un futuro dove si sviluppi l'ecologia e il riciclaggio. Mi piace anche la piccola e semplice idea della spilla da balia... non vi preannuncio altro, dovete vedere questo delizioso film.
 


Quando vedi i costumi di Her sai che qualcosa manca, non sai dire cosa ma è quel qualcosa che ti porta subito fuori tempo senza distrarti. Adoro anche la silhouette delle donne, c'è la donna sexy, l'artista e la ricercatrice: ma nessuna mai volgare. La mia preferita é Amy Adams, semplice, con camicia e pantaloni alla caviglia, senza trucco, allo stesso tempo attraente e comunicativa, ha uno stile che metto senza dubbio nella top five.


Riprodurre l'abbigliamento di Theodore non è per niente facile, è un outfit ricercato sia per la stoffa che per le rifiniture sartoriali, insomma non è H&M per intenderci; per di più Her è diventato subito moda con la collezione di Opening Ceremony ispirata al futuro di Casey Storm. Per la ricerca dei pantaloni, "so c...i", come si dice in Francia: dovete solo sperare in qualche mercato oppure contare su una modifica nel girovita, per quanto riguarda il resto ci si può affidare al marchio Massimo Dutti, non troppo costoso e basato su bei materiali.

 


La ricerca di Storm é sicuramente una formula vincente: dare uno stile al personaggio e a quello che si sta raccontando, essere in sintonia con il regista, scenografo e direttore della fotografia, originalità, cercando anche nel passato ma soprattutto essenzialità. Questo bravo costumista mi ha saputo emozionare con poche mosse.

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.