NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

St. Vincent

  • Titolo originale: St. Vincent
  • Paese: U.S.A.
  • Anno: 2014
  • Regia: Theodore Melfi
  • Genere: Commedia
  • Durata: 102 min.
  • Cast: B. Murray (Vincent), J. Lieberher (Oliver), M. McCarthy (Maggie), N. Watts (Daka), T. Howard (Zucko), A. Dowd (Shirley)
  • Sceneggiatura: T. Melfi
  • Soundtrack: T. Shapiro
  • Fotografia: J. Lindley
  • Montaggio: S. Flack, P. Teschner
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Uscita in sala: 18.12.14
  • Visione in v.o.: Consigliata assolutamente
  • Trama: Un bambino i cui genitori hanno appena divorziato si trasferisce in un nuovo quartiere e qui trova un inaspettato mentore in un vicino di casa misantropo e scorbutico.
  • Voto redazione:
Vota il film:
(2 Voti)

Scritto da Alessandro Merci

- Che razza di uomo porta un ragazzino in un bar e all'ippodromo?
- Uno che beve e scommette sui cavalli. 

 

La commedia indipendente americana ha rappresentato una delle novità più interessanti degli ultimi anni in campo cinematografico e ci ha regalato alcuni autentici gioielli, da Little Miss Sunshine a 500 giorni insieme, passando per Me and you and everyone we know (senza contare gli antesignani, diventati ormai autentici classici del genere, come I Tenenbaum o Lost in translation); con il passare del tempo però la sua carica innovativa si è andata affievolendo e alla voglia di sperimentare si è progressivamente sostituito uno schema piuttosto ripetitivo, fatto di personaggi un po' sopra le righe ma in fondo teneri e sensibili, incontri improbabili ma forieri di risvolti inaspettati, musiche underground orecchiabili e un po' ruffiane, finale lieto ma privo della fastidiosa melassa hollywoodiana. St Vincent, l'opera prima di Theodor Melfi, non si distacca troppo da questo copione, ma ha il merito di incantare lo spettatore con la superba interpretazione di Bill Murray, qui in una delle sue prove migliori (da accostare forse soltanto ai Broken Flowers di Jim Jarmush); ad accompagnarlo è però un cast di prim'ordine, tra cui spicca Naomi Watts, che riesce a rendere credibile e simpatico un personaggio particolarmente rischioso, come la prostituta immigrata amica del protagonista, volgare ma dal cuore d'oro.
 

La storia è semplice: Vincent è un uomo di mezz'età, solo, alcolizzato, cinico, squattrinato, puttaniere e dedito al gioco d'azzardo, che incontra Oliver, un ragazzino altrettanto solo ed emarginato, che vede in lui un sostituto della figura paterna e una sorta di guida spirituale, tanto da considerarlo un santo degno di essere presentato alla scuola cattolica che frequenta. I pomeriggi passano così tra una scommessa alle corse dei cavalli e una lezione di autodifesa, una bevuta al bar e una visita alla casa di riposo, e il rapporto tra i due si fa via via più profondo, risvegliando nel vecchio Vincent una parte di sé che credeva morta per sempre e regalando al piccolo Oliver la sicurezza e il coraggio di cui aveva bisogno.
 

A tratti si ride di gusto, più spesso si sorride, a volte ci si commuove, qua e là può scappare uno sbadiglio, dovuto forse alla difficile digestione dei pranzi natalizi; sicuramente non si soffre e non si rimpiange il prezzo del biglietto. St Vincent non sarà infatti un capolavoro della storia del cinema, né un'opera particolarmente memorabile, ma tenuto conto che è la pellicola di un esordiente e che, bene o male, rientra nella categoria dei film di Natale, non si può non guardare ad esso con simpatia e benevolenza: dopo tutto, la scena di Bill Murray che canticchia "Shelter from the storm" di Bob Dylan mentre si ostina a innaffiare una pianta chiaramente secca vale da sola l'ingresso al cinema.

 

Voti della redazione

 

Media voti Cinema Bendato

Alessandro Merci

 

Alessia Paris

Greta Colli

 

Noa Persiani

 

Lorenzo Bottini

 

       

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.