NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Tutto può cambiare

  • Titolo originale: Begin again
  • Paese: U.S.A.
  • Anno: 2013
  • Regia: John Carney
  • Genere: Drammatico, Commedia
  • Durata: 104 min.
  • Cast: K. Knightley (Gretta), M. Ruffalo (Dan), J. Corden (Steve), C. Keener (Miriam Hart), H. Steinfeld (Violet), M. Def (Saul), R. Morrow (CEO), S. Delaney (Avvocato)
  • Sceneggiatura: J. Carney
  • Soundtrack: G. Alexander
  • Fotografia: Y. Orbach
  • Montaggio: A. Marcus
  • Distribuzione: Lucky Red Distribuzione
  • Uscita in sala: 16.10.14
  • Visione in v.o.: Consigliata assolutamente
  • Trama: Un incontro casuale tra una cantautrice sconosciuta e un dirigente dell'industria musicale in disgrazia porta all'avvio di una nuova collaborazione che metterà in luce i rispettivi talenti.
  • Voto redazione: 7
Vota il film:
(3 Voti)

Scritto da Alessio Rocco

Il prossimo è un pezzo nuovo, dedicato a chiunque si sia mai sentito solo a New York

 

John Carney è il regista di una piccola grande perla che si chiama Once: uscito nel 2006 e prodotto con pochi spiccioli, l'opera del 34enne irlandese ha fatto innamorare mezzo mondo, portandosi a casa pure un Oscar per la miglior canzone (Falling Slowly). Due giovani e una chitarra sullo sfondo di una splendida Dublino.
 

Il film di cui parliamo oggi è un'operazione che sembra apparentemente una furbata bella e buona, una riproposizione in chiave pop del gioellino precedente. Si, perché Carney è qui nuovamente dietro la macchina da presa, sulla sponda di Hollywood però.
 

Dobbiamo aspettarci un obbrobrio dunque? Una commercialata che fa rimpiangere ardentemente Once? No. La confezione è più patinata e la sola presenza del leader dei Maroon 5, Adam Levine, poteva far presagire una smielatissima commedia musicale. E invece no, il film non cade mai in facili banalità e i temi sono affrontati piuttosto seriamente.

 

Riponiamo quindi per un attimo l'ascia di guerra e godiamoci soprattutto due meravigliosi esseri umani come Mark Ruffalo e Keira Knightley. Le loro interpretazioni sono adorabili e le canzoni... beh rappresentano fisiologicamente il piatto forte del film. Insomma, non certo un opera d'avanguardia, ma un godibilissimo affresco musicale, che nonostante la sua leggerezza riesce anche a trasmettere l'idea che il coraggio, la genuinità e l'onestà possano ancora fare la differenza, nel mondo discografico e non. Consigliatissimo in versione originale.

 

Voti della redazione

 

Media voti Cinema Bendato

Alessio Rocco

6½ 

 

Alessia Paris

7+

Greta Colli

7+

Noa Persiani

 

Lorenzo Bottini

 

       

 

 

 

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.