NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Camille Tancrède

Camille Tancrède

1990, vive a Parigi
studia Giurisprudenza alla Sorbonne di Parigi
mail: redazione@cinemabendato.it (in oggetto: @Camille Tancrède) 
 

Camille Tancrède, detto Camillo Tancredi, detto «Ah! come quello del Gattopardo!» vive fuori dalla capitale più grigia e stressante d’Europa (Paris) ed ama andare nella capitale più solare d’Europa (Roma). Perché descrive Paris così? Ha visto cose che voi italiani non potete immaginare, non sapete cosa sia una città così deprimente sotto la pioggia e il freddo invernale… Per dimenticare questa vita drammaticamente deprimente gli piace svuotare la testa, lasciando fuori dalla sala il mondo reale fingendo per poche ore che la vita si trovi davanti allo schermo del cinema. Da vero parigino gli piace passare all’entrata dei cinema sventolando il suo abbonamento con uno sguardo da “tiè, sfigato…” (Quindi è pure “parigino” nel suo modo di essere, ovvero uno stronzo). Il ritorno alla realtà è una tragedia per lui. In contemporanea studia Giurisprudenza tra Paris e Firenze per capire quale delle due città sia più grigia e deprimente nell’ottica di diventare il più grande nullafacente del mondo o un famoso Presidente della Repubblica francese. Non c’entrano niente? Beh perché cinema e giurisprudenza vanno insieme? No. Ha sopra il letto la faccia d’El Indio di “Per qualche dollaro in più” ma soprattutto un bellissimo Corto Maltese inquadrato, talmente bello che non può essere appeso (cornice troppo grande per la parete). Ah dimenticavo: qui, a Paris, la metro funziona! Salut!

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.